Pitta ripiena calabrese con peperoni, tonno e cipolle

1
La pitta calabrese ripiena di peperoni, tonno e cipolle, nonché semplicemente detta “pitta ripiena” è un classico della cucina tradizionale calabrese. Una ricetta del riciclo perché i nostri avi quando facevano il pane la preparavano con i ritagli di impasto avanzato… Quando l’ho vista preparare da Sara Papa a “Pane, Amore e Fantasia” su Alice me ne sono pazzamente innamorato, ho usato un impasto per pizza un po’ diverso dal suo (ma in ogni caso molto buono) e non ho inserito le olive e i pomodori secchi previsti invece dalla ricetta originale… In ogni caso è davvero impossibile non amare questa pitta ripiena!
Difficoltà: medio-bassa
Preparazione: 40′
Cottura: 30′
Riposo: 2h di lievitazione
Porzioni: 8 fette (come quella in foto)
Costo: basso
Ingredienti
  • 400 g di frina 00
  • 100 g di farina di semola
  • 300 ml di acqua
  • 1 bustina di lievito di birra secco
  • 1 cucchiaino di sale fino (7 g circa)
  • 2 peperoni (1 rosso e 1 verde)
  • 2 cipolle rosse di Tropea
  • 100 g di tonno sott’olio (1 lattina grande sgocciolata)
  • Olio extra vergine d’oliva q.b.
Procedimento
a b c
In una ciotola grande unire la farina 00, la farina di semola e il lievito granulare, quindi mischiare bene il tutto. Nell’acqua, che dev’essere tiepida, sciogliere il sale e unire alle farine. Impastare bene il tutto come un normale impasto per la pizza per almeno 10 minuti fino ad ottenere un composto omogeneo, morbido e non appiccicoso… Porre a lievitare coperto con canovaccio in forno spento ma con la luce accesa.
d e f
Prima di preparare il condimento, dopo averli ben puliti, affettare i peperoni e tagliarli a quadretti poi porli in una padella grande in cui avrete scaldato 5 cucchiai di olio e.v.o. e lasciarli cuocere con coperchio a fiamma media per 5-10 minuti, salare a metà cottura. Unire le cipolle, precedentemente tagliate a spicchietti, e sempre con coperchio lasciare cuocere altri 5-10 minuti girando di tanto in tanto. Quando le verdure saranno tenere, quindi cotte, spegnere il fuoco e unire il tonno sgocciolato, quindi amalgamare bene.
g h i
Quando la pasta avrà più che raddoppiato il suo volume prenderne 2/3 e stenderla in una sfoglia larga circa 35 cm e spesa 1/2 cm. Oleare una teglia di 30-32 cm e adagiare la pasta per la pizza creando un bordo alto 5 cm circa, quindi unire subito il ripieno di peperoni, tonno e cipolle. Stendere la restante pasta per la pizza in una sfoglia larga quanto la teglia e quindi rivestire la superficie della pizza ripiena sigillando bene i bordi.
j k l
Rigirare i bordi verso l’interno così da sigillare bene i due strati di impasto, in seguito bucherellare tutta la superficie con i rebbi di una forchetta. Infine con due cucchiai di olio e.v.o. spennellare tutta la superficie della pizza ripiena. Non resta che infornare a 180°, forno ventilato (oppure in forno statico a 200-210°) nel ripiano centro inferiore per almeno 30 minuti o almeno fino a quando la superficie non sarà ben dorata… Infine servire subito appena sfornata la pizza ripiena!
Note
Variare il ripieno? Certo che si! Qualche abbinamento:

  1. patate, peperoni e melanzane;
  2. melanzane, ricotta e pomodorini sott’olio (una bomba);
  3. patate, funghi e formaggio;
  4. carciofi, piselli, provola e uova sode.

Avete qualche altra idea? scatenatevi nei commenti 🙂